Logo U.S.R. Umbria
Terni - Palazzo SpadaPerugiaTerni - Le MarmoreSpello



 Archivio News
E-learning Imparare multimedi@ndo
Progetto della Fondazione Eni Enrico Mattei Imparare multimedi@ndo! a.s. 2008/2009 04/08/2008     Formazione Eventi Altri

Logo Energia e Ambiente

  

Imparare multimedi@ndo!
Progetto e-learning per l'educazione ambientale nelle scuole
Anno scolastico 2008/2009

Imparare multimedi@ndo! è un progetto iniziato nell'anno scolastico 2005/2006.

In particolare, la collaborazione ha avuto lo scopo di promuovere iniziative volte a diffondere nel mondo della scuola i temi della Sostenibilità ambientale rendendo disponibili per le scuole materiali didattici innovativi basati sulle ICT.

In questo modo, con la guida dei loro insegnanti, gli studenti possono prendere coscienza delle problematiche ambientali attraverso l'approfondimento dei saperi verso un percorso che li renda individui consapevoli sia dei problemi che investono l'intero Pianeta sia di quelli riconducibili a più specifici ambiti territoriali.

Lo scorso anno sono state 900 i gruppi iscritti provenienti da quasi tutto il territorio italiano grazie alla partecipazione dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, per la Sardegna, per l'Umbria, per la Sicilia, per il Friuli Venezia Giulia e per l'Emilia Romagna.

Ambienti multimediali per una nuova didattica
Con il progetto “Energia e Ambiente a Scuola", Eni insieme alla Fondazione Eni Enrico Mattei propone alle scuole uno strumento al servizio dei nuovi modelli educativi che permette di comunicare la scienza attraverso il “linguaggio multimediale" con lo scopo di stimolare il confronto e la riflessione sulle tematiche energetiche attuali. Queste tematiche vengono affrontate attraverso progetti e contenuti appositamente studiati per trasmettere conoscenza ai giovani e sensibilizzarli ad adottare comportamenti virtuosi che devono entrare a far parte del nostro quotidiano e abituale stile di vita. La strada intrapresa ha reso vincente l'approccio per il quale l'utente si trova più stimolato a costruirsi indipendentemente un proprio percorso di apprendimento attraverso l'ampio ventaglio di possibilità, sempre scientificamente valide, che il portale Eni Scuola offre.

Il portale Eniscuola e le iniziative connesse sono state riconosciute dalla Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO, s'inquadrano nel Decennio ONU dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile e contribuiscono a diffonderne principi ed obiettivi.

Imparare multimedi@ndo, percorsi e-learning per le scuole
A partire dal 2005 abbiamo sviluppato una piattaforma di e-learning con il fine di erogare interi corsi specifici di studio online, che nel corso di questi anni è stata modificata anche in considerazione dei suggerimenti e delle proposte della scuola e risulta essere sempre aggiornata nei contenuti.

Il portale Eniscuola si arricchisce quindi di strumenti utili per l'istruzione e la formazione , per una modalità di apprendimento flessibile e aperto: consente ai giovani studenti di imparare con maggiore libertà - quando e dove si vuole -; può essere utilizzato come supporto per una lezione in classe ; permette di interagire a gruppi di interesse che costituiscono una classe virtuale.

Il sistema di e-learning del portale eniscuola, facilmente accessibile e ben organizzato, cura in modo particolare la chiarezza dell'esposizione, l'autorevolezza scientifica dei contenuti, ed offre supporto per l'attivazione da parte dei docenti-tutor di una serie di funzioni di utility che facilitino l'organizzazione delle attività didattiche.

I temi affrontati nelle lezioni di e-learning
Che cosa è l'energia? E' possibile trovare fonti energetiche di limitato impatto ambientale capaci di soddisfare il fabbisogno energetico mondiale? Io posso contribuire con un comportamento corretto al rispetto dell'ambiente e a preservare le risorse naturali? E' importante effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti?

A queste e a altre 1000 domande possiamo trovare risposta seguendo i corsi contenuti nella nuova piattaforma di e-learning saranno collegati alle tematiche dell'energia e dell'ambiente trattate nel portale, sempre discusse e proposte proponendo materiale sia multimediale che testuale. Il numero dei corsi disponibili e le relative tematiche verranno implementati nel corso dell'anno e man mano differenziati per livello di difficoltà (facile, medio, difficile).

Attualmente sono disponibili 11 corsi completi:

"L'ambiente e l'ecosistema"
- facile
Capire cosa è un ecosistema permette di comprendere i delicati e complessi equilibri che esistono tra l'ambiente e gli organismi che ci vivono. Questi organismi si devono adattare all'ambiente e all'equilibrio del proprio ecosistema per sopravvivere e mantenere la propria specie mentre l'uomo deve affrontare con maggiore responsabilità il problema dello sfruttamento degli ambienti naturali per la loro salvaguardia. Insieme a noi puoi comprendere i legami esistenti tra gli organismi e l'ambiente e scoprire con alcuni esempi curiosi gli stratagemmi per la sopravvivenza. Alla fine delle lezioni e di tutto il percorso avrai modo di valutare le tue conoscenze anche continuando a imparare in compagnia degli animali più curiosi.Il contenuto del corso è organizzato in modo semplice perché possa essere utilizzato da studenti di 8-9 anni e anche le prove scelte alla fine dei moduli sono quiz e giochi per valutare l'apprendimento.
"Energia e alimentazione"
- facile
Perché si deve mangiare ogni giorno? Il cibo fornisce le sostanze nutritive (proteine, carboidrati, lipidi, Sali minerali, vitamine e acqua) di cui il corpo ha bisogno per crescere, per muoversi, rinnovarsi e riprodursi. Nutrirsi è un bisogno fondamentale per tutti i viventi: piante e animali. Il contenuto del corso è organizzato in modo semplice perché possa essere utilizzato da studenti di 8-9 anni.
"I rifiuti, problema o risorsa?"
- facile
Quanti rifiuti vengono immessi oggi nell'ambiente! Impariamo a conoscerli e a capire come possono diventare una risorsa. Il contenuto del corso è organizzato in modo semplice perché possa essere utilizzato da studenti di 8-9 anni.
"Conosciamo l'energia e impariamo a usarla bene"
- facile
Il clima della Terra è impazzito, il mondo sta cambiando, il pianeta sta morendo, tigri e panda stanno per estinguersi, l'acqua da bere diventa sempre più preziosa, il prezzo della benzina è alle stelle... quante volte abbiamo sentito queste affermazioni, a scuola, dai nostri genitori, in televisione? Come ci sentiamo piccoli e insignificanti, di fronte a questi grandissimi problemi dell'umanità, vero?Ma avete mai pensato che, come il mare è fatto di tantissime gocce d'acqua, così anche noi possiamo dare il nostro piccolo contributo a risparmiare energia e a ridurre l'inquinamento del nostro pianeta? Se ogni giorno risparmiamo una piccola "goccia" di energia, alla fine dell'anno quante saranno, queste gocce? E se insegniamo ai nostri genitori, ai nostri fratelli e sorelle più piccoli (ma anche a quelli più grandi!), ai nostri amici e compagni di scuola a fare altrettanto, il "mare" dell'energia risparmiata diventerà presto un oceano ... un oceano pulito, pieno di pesci e creature marine, sotto un cielo limpido di aria azzurra e pulita e circondato da foreste e prati in fiore...Mica male, un futuro così, vero? E allora, impara anche tu a diventare un risparmia-energia: è molto più facile di quello che pensi!
"Aria e acqua: fonti energetiche rinnovabili"
- medio
Nella storia l'uomo ha sempre dovuto rapportarsi con risorse come l'acqua e l'aria. Questi elementi sono da sempre stati sfruttati per ricavare forme di energia e lavoro. Attraverso le lezioni che stai per affrontare, scoprirai i passi che l'uomo ha man mano fatto per ottenere energia per il proprio sviluppo economico e sociale e come attualmente considera e utilizza questi elementi importanti. Per conoscere tutte queste notizie non leggerai solo testi, ma ricaverai molte informazioni guardando anche immagini e grafici. Invece per verificare quanto hai scoperto di nuovo, al termine di ogni modulo dovrai misurare le tue conoscenze con alcuni quiz e alcuni giochi divertenti! Le prove consistono in quiz e giochi per valutare l'apprendimento.
"Il risparmio energetico"
- medio
E' importante cominciare ad utilizzare tutte le informazioni di cui disponiamo per ridurre gli sprechi perché più della metà dell'energia che produciamo viene persa, sprecata o utilizzata in modo non corretto. Ma come affrontare questo problema? Scelte importanti vengono sicuramente fatte a livello politico, ma ognuno di noi è responsabile dei propri comportamenti e possiamo fare molto mettendo in pratica solo piccoli accorgimenti quotidiani in casa, a scuola o in ufficio. In questo modo potremo salvaguardare le risorse, l'ambiente e magari guadagnare anche sulla bolletta!Con questo corso sarà possibile scoprire quanti sono i comportamenti corretti che è possibile attuare senza compromettere il nostro stile di vita. Il corso è rivolto a tutti gli utenti.
Immersione nel pianeta blu
- medio
310 milioni di chilometri quadrati: una superficie otto volta più grande di quella della Luna e più del doppio di tutta quella occupata dalle terre emerse. Questa è la superficie immensa coperta dalle acque degli oceani: un vero e proprio Pianeta nascosto agli occhi dell'uomo da un velo di acqua che fino a qualche decina di anni fa era più difficile da esplorare addirittura dell'immenso spazio cosmico. Il Pianeta mare è il luogo in cui milioni di anni fa è nata la prima forma di vita, che in seguito si è trasformata, evoluta e differenziata in migliaia di straordinarie forme diverse. In questo breve corso ci avventureremo in questo affascinante mondo marino e conosceremo più da vicino gli stravaganti abitanti del mare e le loro incredibili abitudini e forse questa conoscenza ci aiuterà a preservare meglio questo delicato ecosistema, perché solo quello che conosciamo impariamo ad amare e solo quello che amiamo siamo disposti a proteggere.
Leggere il paesaggio
- difficile
Lo studio delle Scienze della Terra può diventare un gioco divertente ed appassionante se si impara ad osservare il paesaggio con gli occhi del geologo: il paesaggio che ci circonda porta infatti i segni del suo passato geologico, ma anche degli agenti che lo modificano sotto ai nostri occhi. Con questo corso, con l'aiuto pratico di immagini e fotografie, imparerai a riconoscere le diverse forme del paesaggio e a "leggerne" la storia. Potrai così trasformare una camminata in montagna o una gita in bicicletta in un salto nel tempo e in un'occasione per imparare a conoscere meglio l'ambiente in cui viviamo. In questo modo, diventerai anche più consapevole di come certe catastrofi facciano parte dell'evoluzione naturale di un territorio, ma anche di come l'ambiente reagisce agli interventi dell'uomo. Le prove consistono in quiz per valutare l'apprendimento. Il corso è stato strutturato per studenti dai 14 anni.
"Un obiettivo comune: lo sviluppo sostenibile"
- difficile
Ogni azione umana ha una conseguenza diretta sull'ambiente e sulla possibilità delle generazioni future di continuare ad utilizzare le risorse naturali.La sopravvivenza di tutte le specie viventi dipende così dalla capacità di ottenere un punto di equilibrio tra il raggiungimento di un benessere globale e la salvaguardia dell'ecosistema terrestre.Il concetto di sviluppo sostenibile racchiude un mondo complesso e affascinante che comprende i rischi ambientali e l'inquinamento, la produzione e il consumo dei beni, l'equità della crescita sociale e l'adozione comune di comportamenti consapevoli.Durante queste lezioni partirai per un percorso che attraverserà tutti questi temi, dalla nascita stessa dell'idea di sviluppo sostenibile fino alla scoperta degli strumenti più utili per affrontare le sfide che oggi siamo chiamati ad affrontare. Il corso è rivolto a tutti gli utenti.
"Il Piano Energetico Nazionale: uno strumento per risparmiare energia"
- difficile
Eventi meteorologici sempre più catastrofici e distruttivi ci mostrano come importanti cambiamenti stiano avvenendo nel sistema climatico del nostro pianeta; i livelli di inquinamento e di degrado ambientale causati dalle attività umane stanno raggiungendo livelli tali da mettere in pericolo la nostra stessa sopravvivenza, oltre a quella di numerose specie animali già sull'orlo dell'estinzione; l'aumento di una popolazione umana sempre più "ingorda" di energia sta già mostrando i limiti di un sistema economico basato su fonti di energia non rinnovabili, che, per definizione, sono destinate ad esaurirsi entro pochi decenni: decisamente, il futuro mostra un quadro preoccupante e per nulla roseo.L'utilizzo di risorse energetiche ricavate da fonti rinnovabili e "pulite" appare la via da seguire per il futuro, ma la conversione degli impianti di produzione implica una vera e propria "rivoluzione" del sisteme energetico nazionale e mondiale: una via lunga e non immediatamente attuabile. Nel frattempo, però, tutti possiamo dare il nostro contributo, attraverso una nuova cultura dell'energia, che vede il risparmio energetico non come un sacrificio inevitabile, ma come una fonte di guadagno, anche economico, e di miglioramento delle condizioni ambientali: un guadagno per tutti e alla portata di tutti, che comincia anche, e soprattutto, dai nostri comportamenti. Il Piano Energetico Nazionale ci aiuta a comprendere come funziona il "sistema energia" in Italia e, attraverso controlli e censimenti sul territorio, ci invita ad osservare non solo ciò che accade nel mondo, ma anche, e soprattutto, quello che succede vicino a noi, anche dentro le nostre case ben riscaldate e ben illuminate. Provare a costruire un Piano Energetico per la nostra scuola o la nostra casa è un gioco divertente ed istruttivo, che ci permette di renderci conto che ognuno di noi può contribuire in modo significativo a usare, e a far usare, meglio la preziosa risorsa energetica. Iniziamo quindi anche noi a famigliarizzarci con i concetti principali di questo importante strumento di controllo e programmazione per un uso razionale dell'energia, nel rispetto dell'ambiente e della qualità della vita.
Evoluzione: la biodiversità e la sua storia
- difficile
Da oltre una ventina d'anni la parola “biodiversità" (in inglese biodiversity) è entrata non solo nel vocabolario dei biologi e dei naturalisti, ma anche in quello della gente comune. Nei primi anni '80 del secolo scorso, infatti, quello strano termine, ottenuto per fusione dell'espressione biological diversity, venne coniato dai ricercatori di una delle università più rinomate del mondo: la statunitense Harvard University. L'impegno di questi ricercatori fu quello di approfondire le ragioni dell'enorme varietà biologica presente sulla Terra, oltre a quello di studiare il da farsi per preservare questo prezioso patrimonio naturale dalle attività umane ecologicamente dannose.Come detto sopra, il termine è presto entrato nel linguaggio comune, tanto che oggi è raro incontrare persone che, almeno qualche volta, non lo abbiano udito nei programmi televisivi o letto sui giornali. E da un certo punto di vista, è stato un bene che una parola così giovane abbia avuto tanta fortuna, perché in questa maniera il mondo intero ha cominciato a rendersi conto del fatto che senza la ricchezza biologica custodita nella biodiversità, nessuna altra forma di ricchezza può esistere, almeno su questo pianeta.

La struttura delle lezioni
L'attività di e-learning viene rivolta a studenti. I corsi saranno differenziati in tre livelli di difficoltà per coprire le diverse fasce di età degli utenti del portale eniscuola.Ogni corso è organizzato in moduli successivi e sequenziali, alla fine dei quali sarà possibile effettuare un test di verifica per controllare la comprensione dei contenuti e le capacità acquisite; al termine del percorso proposto sarà possibile sostenere una verifica finale e scaricare “l'attestato di frequenza" del corso in formato pdf.

I moduli sono suddivisi in lezioni che sono formate da contenuto testuale e materiale multimediale:

  • il testo, breve e chiaro, può essere supportato da una parte evidenziata che aiuta la comprensione del materiale multimediale (generalmente è evidenziato come “Scheda")
  • il materiale multimediale è costituito da immagini, filmati, giochi ed esperimenti.

Le verifiche relative ai moduli e al corso sono costituite da un numero di domande compreso tra 5 e 10. Le verifiche possono essere di differente tipologia a seconda del tipo di corso e della difficoltà: domande aperte che pretendono una risposta esatta, quiz con risposta multipla o scelta tra affermazioni vere/false. Per ogni prova è indicato il numero delle domande alle quali è necessario rispondere in modo esatto per passare alle lezioni del modulo successivo. All'interno del corso, possono essere presenti delle verifiche che si basano su domande relative a un gioco che deve essere svolto per poter rispondere.

La lezione di e-learning inserita in un percorso di studio ...
L'accesso alle lezioni di e-learning sarà libero per tutti gli utenti che si collegano al portale Eniscuola previa registrazione nell'apposita area riservata. In questo modo si considerano le lezioni di e-learning come un mezzo per imparare e ampliare le conoscenze di ognuno di noi, ma anche un valido strumento didattico innovativo che incuriosisce e avvicina i ragazzi a tematiche attuali che sono state inserite nei nuovi programmi scolastici. Per questo motivo pensiamo che una lezione di e-learning possa essere inserita come una “tappa" di un percorso di studio più ampio che stimoli la discussione e le riflessioni degli studenti relativamente alle risorse ambientali ed energetiche.

Di conseguenza proponiamo che l'iscrizione al corso possa essere effettuata dall'intera classe che guidata dall'insegnante ha deciso di studiare e imparare con l'e-learning. In questo modo ogni singolo alunno sarà registrato, oltre che con il proprio nome e cognome, anche attraverso i dati della classe e della scuola di appartenenza; l'insegnante potrà accedere ai dati del database che permette di verificare lo svolgimento del corso da parte degli alunni tramite password che verranno comunicate.

Scheda iscrizione

Il Direttore Generale
Nicola Rossi

"progetto riconosciuto dalla Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO, inquadra nel Decennio ONU dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile e contribuisce a diffonderne principi ed obiettivi"



 [Altre informazioni]
 [File/s da scaricare]
 [Versione stampabile]  
 


Accessibilità | Note Legali | Privacy | PEC: drum@postacert.istruzione.it | Email: direzione-umbria@istruzione.it | Webmaster
Codice Ipa: m_pi | Codice AOO: AOODRUM | Codice fatturazione elettronica Contabilità generale: FQ7HPL | Contabilità ordinaria: GBY4BZ | CF: 94094990549
©2001-2018 Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria | Tel. 075.58.28.1 | Viale C. Manuali - 06121 Perugia