Logo U.S.R. Umbria
NorciaPiedilucoPerugiaOrvieto



 Archivio News
Accordo personale distaccato
Accordo per la regolamentazione del rapporto di servizio del personale appartenente al comparto scuola, distaccato a vario titolo presso l'Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria 24/11/2010     Comunicazione Accordi

Accordo per la regolamentazione del rapporto di servizio del personale appartenente al comparto scuola, distaccato a vario titolo presso l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria.

Il giorno 11 novembre 2010, presso l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, in Perugia, in sede di contrattazione decentrata integrativa, la parte pubblica e la parte sindacale rappresentativa delle Organizzazioni sindacali firmatarie dei Ccnl del comparto scuola, hanno stipulato il seguente contratto integrativo, di seguito denominato “Accordo”, per la regolamentazione del rapporto di servizio del personale appartenente al comparto scuola e distaccato a vario titolo presso l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria.

Visto

il CCNL comparto scuola, in particolare gli articoli 26,27,30,31,32,33 del CCNL Comparto Scuola 2006-2009 per il personale docente, nonché gli articoli 47,51,53 (con esplicito riferimento alla tipologia “orario flessibile”), 54 del CCNL Comparto Scuola 2006-2009 (fatto salvo, al punto 4, l’ultimo inciso sulle modalità di recupero dei ritardi e delle eccedenze) per il personale ATA

Visti

i provvedimenti con i quali sono stati individuati i docenti da assegnare per lo svolgimento dei compiti connessi all’attuazione dell’autonomia scolastica – Legge 448/1998, art. 26, comma 8 presso ‘USR dell’Umbria;

I provvedimenti ( in particolare l’ultimo prot. n. 6012/C23 del 20/08/2010) che dispongono l’applicazione su progetto di n. 2 docenti, di cui 1 in servizio presso l’ambito territoriale della provincia di Perugia e 1 in servizio presso l’ambito territoriale della provincia di Terni (di seguito “docenti su progetto”);

I provvedimenti emessi ai sensi dell’art 307 del Decreto Legislativo 297/94 con il quale sono stati nominati i Coordinatori di Educazione Fisica.

Gli elenchi dei docenti utilizzati presso l’U.S.R. Umbria, Ambito Territoriale della Provincia di Perugia e Ambito Territoriale della Provincia di Terni, ex art 113 D.P.R. n. 417/1974

Il provvedimento prot. n. 6052-C.02C del 24/08/2010 del Direttore dell’Ufficio Scolastico regionale, motivato dall’esigenza di risolvere il problema del buon funzionamento degli uffici, da tempo in carenza di organico, con il quale sono stati confermati anche per l’anno 2010-2011 i distacchi del personale A.T.A., in tutto n. 6 unità, che prestano servizio presso l’Ufficio I dell’U.S.R. Umbria.

Decreto n. 9495/C1d del 30/10/2008 che prevede l’utilizzazione presso l’U.S.R. Umbria, Ufficio III dell’Ambito territoriale della Provincia di Perugia, di 1 unità di personale, già assegnata, in posizione di fuori ruolo, all’ex Irre Umbria con provvedimento 24142 del 12/09/2006.

Si conviene e si stipula quanto segue:

Personale utilizzato ai sensi della Legge 448/1998, art. 26, comma 8:

la C.M. n. 12/2010, per l’individuazione dei compiti connessi con l’attuazione dell’autonomia scolastica, fa riferimento ad alcune aree di intervento: in relazione alle esigenze dell’USR dell’Umbria il Direttore Generale provvede ad assegnare a ciascun docente la propria area di intervento, sulla base delle competenze metodologico- didattiche, organizzativo- relazionali, di ricerca, documentazione e valutazione, tra loro interagenti e correlate. L’atto di organizzazione ha natura flessibile è può essere modificato per esigenze organizzative

Orario di lavoro: è assimilato a quello effettuato dal personale amministrativo in servizio presso l’U.S.R. Umbria, articolato su 5 giorni lavorativi, con 2 rientri pomeridiani ed il sabato libero. I ritardi e le eccedenze sono disciplinati dagli articoli 5 e 6 dell’Accordo riguardante le “tipologie degli orari di lavoro” ai sensi dell’articolo 19 comma 5 del CCNL Comparto Ministeri. In presenza di particolari eventi o manifestazioni riconducibili all’attività svolta per la propria area di intervento, eccezionali sia come cadenza annuale che come orario di impegno rispetto a quello normale di servizio, è possibile, per il personale di volta in volta interessato, un accumulo di ore eccedenti, che andranno recuperate nel mese successivo riducendo il tempo giornaliero di servizio previo comunicazione del piano all’ufficio del personale o usufruendo di un giorno libero. Le ore eccedenti, sempre se regolarmente autorizzate o convalidate dall’ufficio, possono essere restituite eccezionalmente in giornate libere fino al massimo di 6 cumulabili per ogni anno scolastico;

Compenso accessorio: i componenti do cui al presente comma percepiscono il compenso accessorio previsto dell’art. 86 del CCNL comparto scuola del 2006-2009, nella misura corrispondente ad una funzione strumentale fatte salve la copertura finanziaria da parte del MIUR e l’autorizzazione del direttore attestante l’effettivo svolgimento e qualità delle funzioni;

Docenti su progetto

Compiti: sono individuati esclusivamente nel provvedimento che dispone l’utilizzazione dei docenti, dove sono indicati i progetti di riconosciuta rilevanza educativa e sociale autorizzati, con l’abbinamento al docente responsabile del progetto stesso.

Orario di lavoro: è assimilato a quello effettuato dal personale amministrativo in servizio presso l’U.S.R. Umbria, articolato su 5 giorni lavorativi, con 2 rientri pomeridiani ed il sabato libero. I ritardi e le eccedenze sono disciplinati dagli articoli 5 e 6 dell’Accordo riguardante le “tipologie degli orari di lavoro” ai sensi dell’articolo 19 comma 5 del CCNL Comparto Ministeri.

Compenso accessorio: i docenti su progetto, in quanto utilizzati presso l’USR , ed a differenza di quelli utilizzati presso le scuole non accedono di norma al fondo di istituto per la quota per essi percepita dall’istituto di titolarità, né accedono al compenso di cui all’art. 86 del CCNL Scuola 2006-2009. Solo in caso di maggiore capienza di quest’ultimo e fatte salve le esigenze primarie di impiego per il personale comandatoex Legge 448/1998, art. 26, comma 8 potrà procedersi all’erogazione delle somme nella misura e secondo le modalità previste.

Coordinatore/i di Educazione Fisica

Compiti: il Coordinatore di Educazione Fisica, su incarico del Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale di competenza, opera a sostegno dell'autonomia scolastica nell'ambito dell'Educazione Fisica e Sportiva, promuovendo ed organizzando l'attività sportiva scolastica in tutte le sue fasi (provinciali, regionali e nazionali). E’ di supporto alle Istituzioni Scolastiche per la realizzazione di progettualità inerenti l'attività motoria, coordina ed organizza l'attività di formazione ed aggiornamento, progetta e favorisce le azioni che mirano al coinvolgimento del maggior numero di studenti, al benessere fisico e al gioco.

Orario di lavoro:è assimilato a quello effettuato dal personale amministrativo in servizio presso l’U.S.R. Umbria, articolato su 5 giorni lavorativi, con 2 rientri pomeridiani ed il sabato libero. I ritardi e le eccedenze sono regolamentati nella medesima modalità relativa al personale utilizzato ai sensi della Legge 448/1998, art. 26, comma 8

Docenti utilizzati presso l’U.S.R. Umbria ex art 113 D.P.R. n. 417/1974

Compiti:trattandosi di personale permanentemente o temporaneamente fuori ruolo (ed in questo caso sempre per lunghi periodi), i compiti sono quelli propri dell’U.O. cui sono assegnati, quindi di natura amministrativa;

Orario di lavoro:è assimilato a quello effettuato dal personale amministrativo in servizio presso l’U.S.R. Umbria, articolato su 5 giorni lavorativi, con 2 rientri pomeridiani ed il sabato libero. I ritardi e le eccedenze sono disciplinati dagli articoli 5 e 6 dell’Accordo riguardante le “tipologie degli orari di lavoro” ai sensi dell’articolo 19 comma 5 del CCNL Comparto Ministeri

Compenso accessorio: non compete compenso accessorio

Personale A.T.A. utilizzato presso l’Ufficio Scolastico regionale per l’Umbria

Compiti:i compiti delle 6 unità di personale A.T.A. utilizzato presso l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, sono individuati dal provvedimento prot. n. 6052-C.02C del 24/08/2010, che autorizza il distacco per l’anno 2010 – 2011.

Orario di lavoro. personale appartenente all’Area II (ex “B”) n. 2 unità : è assimilato a quello effettuato dal personale amministrativo in servizio presso l’U.S.R. Umbria, articolato su 5 giorni lavorativi, con 2 rientri pomeridiani ed il sabato libero.
I ritardi e le eccedenze sono disciplinati dagli articoli 5 e 6 dell’Accordo riguardante le “tipologie degli orari di lavoro” ai sensi dell’articolo 19 comma 5 del CCNL Comparto Ministeri

Personale appartenente al profilo di collaboratore scolastico: per le 4 unità di personale appartenenti a tale area, l’orario di lavoro ha una flessibilità particolare. È funzionale alle esigenze del servizio che in particolari momenti, specialmente in presenza delle operazioni connesse con l’avvio dell’anno scolastico, richiede l’apertura dell’ufficio al pubblico ben oltre le fasce orarie stabilite. Le 4 unità di personale svolgono anche mansioni di pulizia locali in quanto espressamente previste dalla propria area di appartenenza (art. 47, lettera “a” del CCNL 2006-2009 comparto scuola);

Per tale funzione aggiuntiva e fatte salve la copertura finanziarie può essere erogata il corrispondente di una funzione aggiuntiva oltre quella spettante per le funzioni ordinarie in quanto destinatari di carichi di lavoro particolarmente gravosi rispetto al corrispondente profilo di usciere-autista.

In considerazione di quanto stabilito ai punti sub “1” e “2” per i 4 collaboratori scolastici è prevista la piena flessibilità di orario ( c.d. “parametrizzazione” dell’applicativo R.i.l.p., alla voce “gestione prestazione straordinaria”, che consente di registrare sempre l’ingresso, senza alcun blocco)

Coloro che svolgono il servizio per turni di 12 ore ordinariamente viene applicato un orario settimanale di 35 ore come da contratto scuola.

Compenso accessorio: tutto il personale A.T.A. destinatario del provvedimento n. 6052-C.02C del 24/08/2010, percepisce il compenso previsto dall’articolo 86 del CCNL 2006-2009, Comparto Scuola nella misura di una funzione aggiuntiva Il personale che svolge servizi di pulizia percepisce la funzione come in precedenza descritto.

Nel caso di cogestione di strutture con altri enti o uffici è possibile autorizzare il personale collaboratore a prestazioni aggiuntive presso l’ente diverso previo compenso versato da quest’ultimo sul bilancio della scuola di titolarità

BUONI PASTO

Tutto il personale distaccato a qualsiasi titolo percepisce i “buoni Pasto” secondo le modalità previste dai regolamenti ministeriali.

Delegazione di parte pubblica

Per Rossi_F.to Petruzzo

F.to Bori

F.to Bodo

F.to Monetti

F.to Petruzzo

Delegazione sindacale

CGIL firmato— Renelli

CISL firmato--- Barbacci

UIL firmato— Angelucci

SNALS fi.to—Bianchi


 [Versione stampabile]  
 


AccessibilitÓ | Note Legali | Privacy | PEC: drum@postacert.istruzione.it | Email: direzione-umbria@istruzione.it | Webmaster
Codice Ipa: m_pi | Codice AOO: AOODRUM | Codice fatturazione elettronica ContabilitÓ generale: FQ7HPL | ContabilitÓ ordinaria: GBY4BZ | CF: 94094990549
©2001-2016 Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria | Tel. 075.58.28.1 | Viale C. Manuali - 06121 Perugia