Logo U.S.R. Umbria
Perugia - La FontanaAssisiTerni - Le MarmoreOrvieto



 Archivio News
Sviluppi PUNTOEDU per la riforma
Indicazioni sugli sviluppi dell'ambiente di formazione PUNTOEDU per la riforma 20/04/2004     Riforma Formazione

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’istruzione
Direzione Generale per il personale della scuola

Prot.n. 1543/E/1/A

Roma, 14 aprile 2004

ex D.G. Formazione Personale scuola - ufficio III

Oggetto: Indicazioni sugli sviluppi dell’ambiente di formazione PUNTOEDU per la riforma

Le attività di formazione in servizio sul DM 61/2003, a seguito della pubblicazione del D.L.vo 12/02/2004 n. 59 concernente le norme generali relative alla scuola dell’infanzia e al primo ciclo di istruzione, hanno subito una necessaria riprogrammazione finalizzata sia a garantire la continuità tra il processo di innovazione e la prima attuazione dei principi contenuti nel citato decreto legislativo, a partire da settembre 2004, sia a sostenere il passaggio significativo per le scuole di assunzione dei principi innovatori della riforma nell’ambito degli propri assetti didattico-organizzativi.

Con la presente comunicazione si intendono fornire alcune indicazioni sullo stato di attuazione e sugli sviluppi dell’attività di formazione disponibile nell’ambiente di apprendimento PUNTOEDU, curato dall’INDIRE.

Formazione a sostegno dell’attuazione del d.m.n°61/2003

È attualmente disponibile l’ambiente di formazione sull’area inglese ed informatica rivolto agli insegnanti della scuola primaria impegnati nell’attività di generalizzazione dell’insegnamento delle suindicate aree. I percorsi a carattere metodologico-didattico, già progettati per la fase sperimentale (DM 100/2002), sono stati rivisitati in relazione ai bisogni formativi espressi dai docenti corsisti e alle modalità di fruizione condivise in ambienti di formazione interattivi. Alla data odierna, in considerazione di quanto previsto nei paragrafi successivi per il Decreto 59, le iscrizioni si intendono chiuse, a parte casi straordinari.

Per ovvie esigenze di stabilizzazione del sistema, non è opportuno consentire passaggi da un percorso formativo all’altro, se non in casi eccezionali e per un numero ridotto di corsisti, tale da non modificare in modo sostanziale l’assetto dei corsi già acquisiti e validati .

Le attività di formazione in presenza e on line rispetto a questa offerta di formazione dovranno concludersi entro ottobre 2004.La piattaforma registra tutte le attività realizzate dai corsisti. Il tracciamento delle attività on line avviene pertanto in modo automatico e tale da consentire l’attestazione di tutte le attività realmente svolte da ciascun corsista secondo un modello che garantisce la massima flessibilità e personalizzazione. Il numero degli incontri in presenza potrà essere definito autonomamente da ciascuna regione in modo indipendente dall’attività on line e/o da ciascuna istituzione scolastica o reti di scuole, a seconda del modello adottato a livello territoriale.

Alla fine delle attività il tutor potrà stampare un attestato per ciascun corsista comprensivo delle presenze agli incontri e delle attività on line effettivamente realizzate da ciascuno. Pertanto l’attestato finale potrà riportare per ciascun corsista un totale di ore differenziato. Le indicazioni date a suo tempo sulla durata complessiva del corso sono pertanto puramente indicative.

Area generale/processi innovativi

Attualmente sono in via di revisione e di rielaborazione i materiali prodotti per questa area, anche al fine di riorientarli nell’ambito dei contenuti delineati dal D.L.vo n. 59/2004 (vedi paragrafo successivo).

Formazione a sostegno dell’attuazione del Decreto legislativo n°59/2004

La pubblicazione in Gazzetta del citato decreto legislativo e l’emanazione della circolare n°29 del 5 marzo u.s. comportano per i diversi livelli di responsabilità (Amministrazione centrale e Uffici scolastici regionali) l’adozione di una serie di azioni e di misure di sostegno agli operatori scolastici (dirigenti, docenti, personale A.T.A) chiamati a vario titolo a dare avvio alla riforma.

In questo senso la Direttiva sulla formazione del personale della scuola, in corso di emanazione, ha assunto tra gli obiettivi formativi prioritari il sostegno al processo di riforma e ha individuato, ai diversi livelli di responsabilità (scuole, uffici scolastici regionali, amministrazione centrale) ruoli e funzioni sinergici, affinché le Indicazioni nazionali, i cui caratteri di inderogabilità attengono soltanto alla configurazione degli obiettivi di apprendimento, siano adottate nell’ambito dell’autonomia delle istituzioni scolastiche e del riconoscimento ai docenti di una responsabilità di scelte che ne valorizzino il profilo professionale.

È in questo alveo che si colloca l’offerta formativa promossa a livello nazionale quale opportunità per le scuole di trovare strumenti e riflessioni da assumere e da condividere nella comunità scolastica quali supporti per la realizzazione di una scuola autonoma, in linea con i principi europei dell’educazione, in grado di valorizzare l’impegno e la capacità professionale dei docenti per l’individuazione delle vocazioni e delle attese degli alunni.

L’offerta di informazione/ formazione predisposta dall’INDIRE si articola in due fasi:

I Fase

  • Dal 16 aprile sarà aperto un sito ad accesso libero che conterrà materiali illustrativi, alcuni casi di studio e proposte operative per gli insegnanti (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria primo grado) interessati ad approfondire i contenuti del D.L.vo n. 59/2004. Sullo stesso sito gli insegnanti attualmente iscritti all’area sostegno ai processi di innovazione e a quelle di inglese e di informatica, potranno entrare in un’area di community, con forum di discussione ed approfondimento, gestiti da esperti, associazioni professionali e disciplinari. Una selezione dei materiali presenti nel sito sarà inviata agli USR su cd rom in una versione Power Point da utilizzare,nell’ambito di incontri formativi in presenza a livello di singola scuola o reti di scuole, nonché a livello regionale, per interventi di presentazione sulla Riforma.
  • Le iscrizioni sia ai percorsi di inglese ed informatica che all’area dei processi di innovazione (D.L.vo n.59/2004), saranno aperte dal 15 giugno al 15 luglio per gli insegnati delle scuole dell’infanzia, della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado. Naturalmente tutti gli insegnanti della scuola primaria già iscritti alle aree di inglese, di informatica e dei processi innovativi potranno automaticamente accedere alle attività che iniziano a novembre. Dal 6 settembre al 15 settembre, saranno riaperte le iscrizioni allo scopo di consentire un aggiornamento in base ai trasferimenti.

II Fase

  • Dal 6 settembre sarà disponibile una versione di PuntoEdu totalmente rinnovata ed ampliata per inglese ed informatica ed una dedicata ai principali aspetti innovativi proposti dal D.L.vo n. 59/200. Tale versione sarà disponibile per i tutor e per gli insegnanti iscritti al DM 61 (inglese, informatica e area generale) per una presentazione ed una familiarizzazione sul nuovo modello proposto. L’attività blended inizierà invece dal 3 novembre 2004. Gli insegnanti della scuola primaria già iscritti per la formazione a sostegno del D.M. n°61(inglese, informatica e processi innovativi), salvo diversa richiesta da inoltrare agli Uffici scolastici regionali, potranno in tal modo, automaticamente proseguire le attività di formazione dal mese di novembre.
  • Da novembre, tutti i nuovi insegnanti iscritti, potranno accedere all’attività PuntoEdu, con il tracciamento e la traduzione dei crediti secondo le modalità e le regole già ora vigenti per i docenti iscritti all’area informatica ed inglese.

Programmazione di un incontro tecnico - organizzativo destinato ai referenti regionali

La sperimentazione del modello e-learning integrato applicato ai processi di innovazione ordinamentale ha evidenziato una pluralità di soluzioni organizzative a livello territoriale , in parte, discusse nell’incontro con i referenti regionali svoltosi il 10 marzo u.s. a Roma.

Nell’attuale fase di avvio della riforma e della conseguente necessità di individuare un modello che, nell’unitarietà dell’obiettivo da perseguire di offerta di un servizio di formazione articolato in strumenti e momenti di confronto tra pari, si articoli secondo modalità organizzative declinate a livello territoriale, è stato previsto dal 19 al 21 maggio pp.vv. un incontro tecnico-organizzativo destinato ai referenti regionali .per la formazione.

L’incontro tecnico-organizzativo previsto nell’ambito della committenza all’INDIRE del servizio di formazione per la riforma è finalizzato alla definizione delle funzioni di governo del sistema e dell’illustrazione delle opportunità di sostegno poste in essere per l’ottimizzazione del modello e-learning integrato.

L’INDIRE invierà prima dell’incontro un documento di riflessione quale sintesi delle soluzioni emerse negli incontri del 10 e del 16 marzo uu.ss.

Nel corso dell’incontro tecnico - organizzativo saranno, inoltre, illustrate le modalità dei servizi di sostegno al territorio per l’ottimizzazione dell’utilizzo del modello e-learning integrato a sostegno dei processi di riforma.

Si confida nella consueta collaborazione.

Il Direttore Generale
F.to Cosentino

- Ai Direttori degli uffici scolastici regionali - Loro sedi
- E p.c. Al Capo Dipartimento per l’Istruzione
- Al Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici
- Al Direttore per i Sistemi Informativi
- All’Isp.ce Catia Petruzzi - responsabile struttura esami di stato - loro sedi
- All’I.N.D.I.R.E. - Istituto Nazionale di Documentazione e di Ricerca Educativa - Firenze


 [Versione stampabile]  
 


Accessibilità | Note Legali | Privacy | PEC: drum@postacert.istruzione.it | Email: direzione-umbria@istruzione.it | Webmaster
Codice Ipa: m_pi | Codice AOO: AOODRUM | Codice fatturazione elettronica Contabilità generale: FQ7HPL | Contabilità ordinaria: GBY4BZ | CF: 94094990549
©2001-2018 Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria | Tel. 075.58.28.1 | Viale C. Manuali - 06121 Perugia