Logo U.S.R. Umbria
NorciaPiedilucoPerugiaOrvieto



 Archivio News
World Cafè
World Cafè La Buona Scuola per le Lingue. Open coffee a cura di Istituto Alberghiero di Assisi 02/12/2014     USR La Buona Scuola

Logo La Buona Scuola

World Cafè
"La Buona Scuola per le Lingue"
Assisi, 31 ottobre 2014

Sono stati invitati all'evento di consultazione soggetti rappresentanti delle principali categorie di stakeholders relative al mondo della scuola: docenti dei vari ordini scolastici, dirigenti scolastici, studenti, genitori nonché alcune figure in qualità di esperti:

  1. Già Dirigente Scolastico Prof.ssa Clara Vella, rappresentante A.N.I.L.S Firenze
  2. Prof.ssa Traute Taeschner, Università La Sapienza, Ordinario di Psicologia e sviluppo del linguaggio
  3. Prof.ssa Eliana Terzuoli, Docente di Lingua e Lett. Francese, rappresentante A.N.I.L.S Firenze

L'evento, previsto per circa 80 persone, ha visto la partecipazione effettiva di complessivamente n. 72 persone, di cui n. 11 tra Dirigenti Tecnici , Staff USR ed esperti, n. 28 docenti, n. 6 Dirigenti Scolastici, n. 11 genitori e n. 16 studenti

I partecipanti raccolti intorno a 14 tavoli di conversazione di circa 5 persone ciascuno, si sono confrontati sulle tematiche delle lingue straniere e dell'apprendimento linguistico a partire da due domande principali:

 

Sintesi dei contributi

  1. Apprendimento precoce, sì, no, da quale età?

    Riguardo a questo punto, la quasi totalità si è espressa a favore dell'introduzione dell'insegnamento linguistico anche fin dal nido ma con attenzione ai processi di acquisizione, ai metodi (da multisensoriale ad analitico) e alle figure docenti, specifiche e competenti, in modalità affettivamente coinvolgente, tramite un approccio ludico e con strategie motivanti, attraverso musica, sport, gioco, mimica, imitazione. Dunque cominciare presto per fissare meglio. Necessaria però la continuità nel tempo cercando di evitare eccessiva ripetitività di grado in grado.

  2. Perché i giovani in Italia continuano a non parlare bene le lingue straniere?

    Sono stati individuati fattori di criticità del sistema educativo e della prassi didattica in relazione a metodi, contenuti, strumenti. In particolare si suggeriscono i seguenti interventi:

    Metodi

    • Diversificazione metodologica
    • Privilegiare gli aspetti comunicativi, la produzione orale e ascolto
    • Creare occasioni di contatto con la lingua anche fuori dell'ambiente scolastico
    • Lavorare sul metodo e sul rapporto alunno-insegnante (motivazione)
    • Contenuti veicolati in LS (CLIL): sì anche nella primaria e nella scuola media, criticità è la formazione dei docenti (utilizzare anche docente LS)

    Contenuti

    • Meno grammatica e più teatro, tecnologie, comunicazione, giochi, divertimento
    • Mantenere la seconda LS anche nella scuola sec. di 2 grado

    Strumenti

    • Formazione insegnanti non solo nella lingua straniera ma anche nelle nuove strategie educative
    • Laboratori con insegnanti di lingua madre, promozione di scambi di esperienze all'estero a tutte le età
    • Più ore di lezione, x migliorare e raggiungere la meta (livello B2) ci vuole più qualità e almeno 4 ore di lezione alla settimana

    Documento pubblicato il 17/10/2014

    Scheda di adesione online da compilare entro il 22/10/2014

    World Cafè - 31/10/2014 ore 09:00 ad Assisi

     

    Nota prot. n. 13171 del 15/10/2014 (PDF)

    Manifesto World Cafè (PDF)

    Scheda adesione (PDF)



 [Versione stampabile]  
 


Accessibilità | Note Legali | Privacy | PEC: drum@postacert.istruzione.it | Email: direzione-umbria@istruzione.it | Webmaster
Codice Ipa: m_pi | Codice AOO: AOODRUM | Codice fatturazione elettronica Contabilità generale: FQ7HPL | Contabilità ordinaria: GBY4BZ | CF: 94094990549
©2001-2016 Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria | Tel. 075.58.28.1 | Viale C. Manuali - 06121 Perugia