Logo U.S.R. Umbria
Terni - Palazzo SpadaPerugiaTerni - Le MarmoreSpello



 Archivio News
Progetto Oltre la norma: atteggiamenti e ...
Progetto di ricerca-azione-formazione: Oltre la norma: atteggiamenti e comportamenti giovanili sul senso della vita. Gruppo di ricerca e coordinazione. 18/05/2005     Progetti Sicurezza stradale

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria


Perugia, 18/05/2005


Il progetto di ricerca-azione-formazione denominato Oltre la norma: atteggiamenti e comportamenti giovanili sul senso della vita è stato sviluppato nel gennaio del 2005 per conto dell’Ufficio Scolastico Regionale, da parte del seguente gruppo di ricerca (la cui coordinazione è stata affidata a Rosella Carroli, componente staff Ufficio Scolastico Regionale):
• Eleonora Bodo, dirigente Ufficio Scolastico Regionale
• Rosella Carroli, componente staff Ufficio Scolastico Regionale
• Donato Comanducci, V.Q.A. e funzionario esperto della Polizia Stradale
• Lara Iannotti, antropologa e arteterapeuta
• Giovanni Pioda, medico capo della Polizia di Stato
• Andrea Sacchi, ricercatore IRRE Umbria

In questo progetto, è stato affrontato mediante un approccio sinergico il complesso tema della interazione umana partendo dallo spunto offerto dalla necessità di formare i docenti-referenti a nozioni di educazione stradale da trasferire in seguito agli studenti, come prevede la Legge n. 53 del 2003.

D'altro canto, l'attività di progettazione e ricerca bibliografica che ha preceduto questo nostro intervento formativo ci ha motivati a strutturare il corso tenendo conto di alcuni temi:

il crescente numero di incidenti stradali soprattutto tra i più giovani;
• l'uso (e l'abuso) di sostanze psicotrope di vecchia e nuova generazione tra le fasce giovanili;
• l'evoluzione subita dalla famiglia in occidente e in Italia almeno a partire dal 1950.
Da qui due riflessioni:
• conoscere il sostrato cultural-familiare degli studenti;
• comprendere i nostri referenti ultimi, i giovani appunto, percorrendo la strada dei loro bisogni espressivi e delle loro paure.

Le tematiche affrontate in base ad un approccio psico-antropologico, dunque, possono essere contenute in due macro-sezioni:
• la famiglia nucleare: trasformazioni (economiche, relazionali e culturali in senso ampio) subite dalla famiglia italiana dal 1950 ad oggi;
• il disagio giovanile e la sua espressione: dall'identità giovanile nel rapporto col sistema sociale (famiglia, gruppo dei coetanei e altri ambiti sociali di riferimento); dalla crisi anomica alla ricerca di modelli comportamentali ed estetici 'di successo' a cui aderire; dai bisogni emotivi all'impiego del tempo libero.

I temi affrontati dall'approccio medico e legale, invece hanno esaminato:
• la normativa stradale (soprattutto connessa all'uso del ciclomotore e al tema del patentino);
• il 'vissuto' stradale: dalle motivazioni alla base dei più comuni incidenti stradali a norme di primo soccorso;
• le sostanze psicotrope maggiormente utilizzate dai giovani -soprattutto nel territorio umbro- (loro effetto sul guidatore e sulla guida).

Infine, a seguito dei costanti feedback che il gruppo si è dato si è valutata l’esigenza di monitorare la ricaduta della nostra azione formativa agita nei confronti delle componenti insegnanti referenti/studenti nelle sedi di Perugia, Foligno e Città di Castello.

Questo allo scopo di attivare uno scambio di stimoli e idee (così come una partecipazione davvero attiva e sostanziale), tanto del corpo docente quanto della componente studentesca, sia rispetto alle tematiche trattate che relativamente alla possibilità di costruire una modalità di 'trasmissione e apprendimento' davvero rispettosa dei fattori umanistico/esistenziali.

Pertanto, in una prima fase, l’attività di monitoraggio avverrà mediante la somministrazione di un questionario ai docenti che hanno partecipato al corso.

In questo senso, gentili docenti, Vi chiediamo di voler rimandare, compilato al seguente indirizzo di posta elettronica, il questionario che Vi alleghiamo.

Prof.ssa Rosella Carroli, componente staff Ufficio Scolastico Regionale

rosella.carroli@istruzioneumbria.191.it

Nell'autunno 2005, inoltre, prevediamo di attuare un momento di restituzione mediante "un'arena di discussione", a cui parteciperanno i docenti referenti e gli studenti delle sedi scolastiche coinvolte nel progetto Oltre la norma: atteggiamenti e comportamenti giovanili sul senso della vita.


 [File/s da scaricare]
 [Versione stampabile]  
 


Accessibilità | Note Legali | Privacy | PEC: drum@postacert.istruzione.it | Email: direzione-umbria@istruzione.it | Webmaster
Codice Ipa: m_pi | Codice AOO: AOODRUM | Codice fatturazione elettronica Contabilità generale: FQ7HPL | Contabilità ordinaria: GBY4BZ | CF: 94094990549
©2001-2018 Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria | Tel. 075.58.28.1 | Viale C. Manuali - 06121 Perugia